Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa
Italian English French Portuguese Spanish

"La dieta mediterranea può rallentare l'invecchiamento del Dna"

  • Giovedì, 29 Marzo 2018

Ricercatori inglesi hanno seguito per dieci anni la salute di 5 mila persone

Che la dieta mediterranea faccia bene è risaputo. La vera novità è che questa stessa dieta rallenta "l'invecchiamento" del proprio Dna. A confermarlo è uno studio inglese riportato dal sito In a Bottle (www.inabottle.it) in un approfondimento sul tema alimentazione e salute.
La scoperta arriva da alcuni ricercatori dell'Università di Exeter, in Gran Bretagna, che hanno seguito per 10 anni lo stato di salute di circa 5.000 persone, concludendo che "chi segue la famosa dieta mediterranea aiuta il proprio DNA a restare giovane e sano". La scoperta è arrivata osservando i telomeri, ossia i 'cappucci protettivi' del DNA il cui progressivo accorciamento è correlato all'invecchiamento cellulare e a numerose patologie legate all'età. Dallo studio emerge, infatti, che "chi mangia secondo le regole della dieta mediterranea mantiene i telomeri più lunghi e sani, rallentando l'invecchiamento genetico dei cromosomi e proteggendo il DNA da diverse malattie".


mipaaf creaMeddiet - Il portale della Dieta mediterranea" è un progetto dell'Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza, realizzato con il contributo del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Decreto ministeriale n. 93824 del 30 dicembre 2014 e aggiornato nel 2018 in collaborazione con il CREA - Centro di ricerca per gli alimenti e la nutrizione.

Viale Regina Elena , 295 - 00161 Roma
Tel. 06-81100288 Fax 06-6792048
P.I. 08134851008
Privacy Policy